• PAROLA INGLESE, FRANCESE, OLANDESE, TEDESCA E RUSSA

CRAVATTA SPAGNOLA - TESSERA DI RESIDENZA PER I CITTADINI DELL'UE

CRAVATTA SPAGNOLA - TESSERA DI RESIDENZA PER I CITTADINI DELL'UE 2000 1600 TLA

RESIDENZA IN SPAGNA PER CITTADINI DELL'UE

I cittadini dell'UE che investono in proprietà spagnole possono avere scopi diversi per l'investimento. In alcuni casi, gli investitori vogliono solo una casa per le vacanze come seconda residenza per rimanere una parte del tempo in Spagna.

In alcuni altri casi, gli investitori spagnoli prendono la decisione di venire in Spagna per vivere in modo permanente.

In entrambi i casi, ci sono alcuni punti e condizioni del soggiorno, limitato o permanente, da considerare prima di prendere la decisione definitiva.

RESIDENZA IN SPAGNA PER MENO DI 3 MESI

Nei casi in cui la permanenza in Spagna di un cittadino di uno Stato membro dell'Unione Europea (o altro Stato parte dell'Accordo sullo Spazio Economico Europeo), indipendentemente dal suo scopo, è di durata inferiore a tre mesi, deve possedere passaporto sufficiente o carta d'identità in corso, in base alla quale è stato effettuato l'ingresso in Spagna, esclusi gli effetti di tale soggiorno come stato di residenza permanente.

Queste disposizioni si applicano ai familiari dei cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea (o di un altro Stato parte dell'Accordo sullo Spazio economico europeo) che questi familiari non sono cittadini di Stati dell'UE, ma sono comunque in possesso di un passaporto valido e valido e hanno soddisfatto i requisiti di accesso.

In altre parole, se sei cittadino di paesi dell'UE e le tue famiglie, puoi rimanere in Spagna per periodi inferiori a 3 mesi all'anno e ti sarà solo richiesto di portare con te il passaporto originale o la carta d'identità personale durante il tuo soggiorno.

RESIDENZA IN SPAGNA PER PIÙ DI TRE MESI: CERTIFICATO DI RESIDENZA - TIE

I cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea o di un altro Stato parte dell'Accordo sullo Spazio economico europeo e la Svizzera hanno il diritto di soggiorno in Spagna per più di tre mesi se si trovano in uno dei seguenti casi:

  1. DIPENDENTI E LAVORATORI AUTONOMI:

Essere dipendenti di una società spagnola, o lavoratori autonomi ("autónomos") registrati in Spagna, e il resto dei membri della famiglia, possono avere una residenza valida in Spagna durante il periodo della loro attività professionale.

Insieme al dipendente, i membri della sua famiglia avranno lo stesso diritto di soggiorno. I membri autorizzati della famiglia dei dipendenti sono:

  • Coniuge attuale (o partner registrato)
  • Discendenti diretti di età inferiore a 21 anni dal dipendente o dal coniuge / partner
  • Discendenti diretti dal dipendente o dal coniuge / partner maggiorenne disabile
  • Antenati diretti dal dipendente o dal coniuge / partner

I membri della famiglia possono essere cittadini dello Stato dell'UE (o Svizzera) o cittadini di paesi al di fuori dell'UE.

Documentazione:

- I dipendenti devono fornire una dichiarazione di impegno del datore di lavoro o un certificato di assunzione. Inoltre, la presentazione del contratto di lavoro registrato nel servizio pubblico del lavoro corrispondente e il certificato di iscrizione al sistema di sicurezza sociale.

- I lavoratori autonomi devono fornire la prova del loro attuale status di lavoratore autonomo. Pertanto, saranno tenuti a portare la prova della registrazione al censimento delle attività economiche e / o la giustificazione della sua creazione mediante l'iscrizione nel registro di commercio o un documento di discarico o una situazione equivalente nel sistema pertinente del sistema di sicurezza sociale.

  1. DISOCCUPATO E PENSIONATO

Se sei cittadino di un paese dell'UE (e della Svizzera) e non lavori in Spagna, perché sei disoccupato o in pensione, tu ei tuoi familiari dovete essere registrati nel Registro centrale degli stranieri ("Registro Central de Extranjeros " ) presso l'Ufficio dell'immigrazione (o alla stazione di polizia nazionale della zona e prova di avere risorse sufficienti per vivere in Spagna senza richiedere l'assistenza sociale pubblica spagnola durante il periodo di residenza, e deve provare che hai coperto la tua assistenza sanitaria da parte del pubblico o fonti private mentre sei in Spagna.

Quindi, le tue fonti finanziarie devono essere valutate dal sistema spagnolo per confermare che non avrai bisogno di assistenza sociale / sanitaria pubblica. La valutazione dell'adeguatezza delle vostre risorse finanziarie sarà effettuata individualmente e tenendo conto della vostra situazione personale e familiare. Ogni anno, la legge del bilancio pubblico generale ("Legge dei bilanci generali dello Stato") Stabilisce il minimo annuale per uno da considerare" con risorse sufficienti ". Per il 2015 il minimo è di circa 6,000 € / anno e persona, e il 70% da questo importo per ogni membro della famiglia che risiederà insieme al richiedente.

Quindi, se il tuo reddito è inferiore a questo importo (€ 6,000 / persona circa), non sarai accettato come residente in Spagna.

In qualità di dipendenti spagnoli, i tuoi familiari sono accettati come residenti con te, come attuale coniuge (o partner registrato), tuoi discendenti diretti o discendenti diretti del coniuge o del partner di età inferiore a 21 anni (o superiore a 21 anni, disabile) e gli antenati diretti del lavoratore o del coniuge o del partner. I familiari possono essere cittadini dello Stato dell'UE (o della Svizzera) o di paesi al di fuori dell'UE.

Documentazione:

- Modulo di domanda (EX-18)

- Passaporto in originale o carta d'identità in originale in corso di validità (se scaduta, una copia dello stesso con la ricevuta di rinnovo).

- Assicurazione, pubblica o privata, stipulata in Spagna o in un altro paese a condizione che copra la tua assistenza sanitaria durante tutto il periodo di permanenza in Spagna.

Questa condizione non sarà richiesta ai pensionati che accreditano con adeguata certificazione dai loro paesi di origine di avere diritto all'assistenza sanitaria in base allo Stato attraverso il quale ottengono la pensione.

- Accreditamento di risorse finanziarie sufficienti per sé e per i propri familiari durante il periodo di residenza (+ - € 6,000 persona / anno)

Questo accreditamento del possesso di risorse sufficienti può essere effettuato da qualsiasi prova consentita dalla legge, come atti notarili o atti di proprietà, assegni certificati, documentazione giustificativa per l'ottenimento di redditi da capitale o carte di credito, (con un certificato della tua banca che attesti l'importo disponibile della carta di credito segnalata), ecc.

La valutazione delle risorse sufficienti deve essere effettuata su base individuale e tenendo conto della situazione personale e familiare del richiedente.

  1. STUDENTI

Gli studenti iscritti a un istituto di istruzione pubblico o privato spagnolo accreditato o finanziato dall'autorità di istruzione pertinente con scopi di formazione possono rimanere in Spagna per più di 3 mesi. Gli studenti devono avere assistenza sanitaria pubblica o privata con copertura completa in Spagna e devono assicurarsi di avere risorse sufficienti per se stessi e dai loro familiari per non richiedere assistenza sociale o sanitaria spagnola dal sistema spagnolo

Come nei casi precedenti, i familiari dello studente sono accettati come coniuge attuale (o partner registrato), discendenti diretti, o discendenti diretti del coniuge o del partner sotto i 21 anni (o sopra i 21 anni, disabile) e gli antenati diretti del studente o dal coniuge o partner. Questi familiari possono essere cittadini dell'UE (o Svizzera) o cittadini di paesi al di fuori dell'UE.

Documentazione: 

- Modulo di domanda (EX-18)

- Passaporto in originale o carta d'identità in originale in corso di validità (se scaduta, una copia e la ricevuta della richiesta di rinnovo)

- Documenti di registrazione t dell'istituto scolastico spagnolo, pubblico o privato, accreditato o finanziato dall'autorità educativa competente.

- Assicurazione, pubblica o privata, stipulata in Spagna o in un altro paese con copertura totale in Spagna. Tale condizione, tuttavia, si considera soddisfatta se lo studente possiede una tessera sanitaria europea con un periodo di validità che copre l'intero periodo di residenza, e che gli consente di ricevere solo le prestazioni sanitarie richieste dal punto di vista medico.

- Dichiarazione responsabile che dispone di risorse sufficienti per sé e per i propri familiari per non richiedere né utilizzare l'assistenza sociale / sanitaria spagnola durante il periodo di residenza.

La partecipazione a programmi comunitari per promuovere scambi educativi per studenti e insegnanti può essere considerata un accreditamento sufficiente per il rispetto di questi requisiti.

SPECIFICHE PER FAMILIARI RESIDENTI IN SPAGNA QUANDO SONO CITTADINI DI PAESI NAZIONALI DELL'UE (E SVIZZERA):

Quando i familiari del residente sono cittadini di un paese membro dell'Unione Europea (o di un altro Stato parte dell'Accordo sullo Spazio economico europeo e della Svizzera) devono richiedere la registrazione nel Registro centrale degli stranieri ("Registro Central de Extranjeros " ) presso l'Ufficio Immigrazione (o al Commissariato Nazionale di Polizia di zona) secondo le modalità sopra descritte, fornendo:

- Documentazione aggiornata e legalizzata (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotta in spagnolo, per mostrare il legame familiare di questi membri con il cittadino dell'UE residente in Spagna (come certificati di matrimonio, certificati di nascita, ecc.).

NOTA per i cittadini del Regno Unito: È importante sapere che il certificato di matrimonio da fornire deve essere «aggiornato». Significa che devi ottenere un file copia aggiornata dal sito ufficiale del governo del Regno Unito.

- Documentazione sulle dipendenze

- Documentazione comprovante che la persona che ha il diritto di soggiorno (lavoratore o pensionato) dispone di fondi sufficienti e assicurazione sociale / sanitaria o, nel caso di studenti, dichiarazione responsabile che dispone di risorse sufficienti per sé e per i membri di la famiglia e l'assicurazione.

SPECIFICHE PER FAMILIARI RESIDENTI IN SPAGNA QUANDO NON SONO CITTADINI DEI PAESI DELL'UE (O SVIZZERA):

Quando i membri della famiglia residenti in Spagna (cittadini dell'UE) sono cittadini non UE possono risiedere in Spagna per più di tre mesi, ma sono soggetti all'obbligo di richiedere e ottenere una "Carta di soggiorno per familiari di cittadini dell'UE" ("«tarjeta de residencia de familiar de ciudadano de la Unión Europea»).

Questa carta deve essere richiesta "personalmente" (di persona) dal membro della famiglia entro tre mesi dalla data di ingresso ufficiale in Spagna, e deve essere richiesta all'Ufficio immigrazione della provincia in cui il richiedente intende soggiornare o riparare la residenza o, in mancanza, presso la stazione di polizia nazionale della città.

Una volta completata la procedura di richiesta, rilascerà immediatamente un certificato di accreditamento per dimostrare che la richiesta della carta è già stata effettuata, ma non ancora completata. Tale certificato sarà sufficiente per dimostrare il suo status di residente nel periodo fino al rilascio definitivo del permesso di soggiorno.

Documentazione da presentare:

- Modulo di richiesta (EX-19) della carta di soggiorno familiare di cittadino dell'Unione.

- Passaporto in vigore. Se scaduta, una copia della domanda di rinnovo.

- Documenti comprovanti l'esistenza di legami familiari:

  • Se il richiedente è un coniuge (o partner con relazione analoga al matrimonio), certificato di matrimonio aggiornato, legalizzato (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotto in spagnolo, o certificato emesso dal registro matrimoniale appropriato, o relazione simile al matrimonio, (stabilendo che il matrimonio o il la registrazione della partnership è stata effettuata con un massimo di tre mesi prima della data di presentazione della domanda di carta). Deve inoltre certificare lo stato civile dei membri della partnership.
  • Se il richiedente è il discendente del residente spagnolo: certificato di nascita e, in caso di oltre 21 anni, accreditamento da parte di qualsiasi prova ammissibile che tale diritto ad essere disabilitato, esclusivamente o non sacrificabile e personaggio principale, il cittadino dell'Unione. Questi documenti devono essere legalizzati (con La Hague Apostile) e tradotti ufficialmente in spagnolo.
  • Se il richiedente è il discendente del coniuge del residente:
  1. Certificato di nascita (legalizzato (con La Hague Apostile) e tradotto ufficialmente in spagnolo)
  2. Se ha più di 21 anni, da qualsiasi accreditamento quel tipo di prova ammissibile per legge deve essere disabilitato (legalizzato (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotto in spagnolo).
  3. Certificato di matrimonio o certificato di registrazione presso le coppie simili residenti in Spagna (legalizzato (con La Hague Apostile) e tradotto ufficialmente in spagnolo).
  4. Se il minore ha 21 anni, documentazione comprovante che il coniuge o il partner cittadino dell'UE ha solo la potestà genitoriale o che ha ottenuto la custodia e che è effettivamente responsabile (legalizzato (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotto in spagnolo)
  • Se il richiedente è il ascendentet del residente in Spagna o del suo coniuge, deve portare il certificato di nascita del residente o del suo coniuge, e in quest'ultimo caso (coniuge del residente ascendente), anche il certificato di matrimonio di convivenza con il coniuge (legalizzato (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotto in spagnolo).

- Copia del certificato di registrazione dei cittadini dell'Unione di residenti spagnoli e copia di un documento di identità o passaporto valido del residente.

- Tre fotografie recenti a colori, sfondo bianco, formato tessera.

- Tasse e commissioni del certificato pagato.

- L'accreditamento con qualsiasi mezzo di prova riconosciuto nella legge di quella vita media sono residenti esclusivamente a carico in Spagna o coniuge, e non hanno altro mezzo di sostentamento che convive con loro (legalizzato (con La Hague Apostile) e ufficialmente tradotto in spagnolo) .

Il rilascio di queste carte per i familiari di residenti nell'UE deve essere effettuato entro tre mesi dalla sollecitudine. La risoluzione della carta favorevole sarà retroattiva, ovvero lo stato di residenza dell'accreditato che entra in Spagna è cittadino familiare dell'Unione dalla data in cui è entrato in Spagna.

Questa carta di soggiorno familiare del cittadino dell'Unione è valida per cinque anni dalla data di rilascio, o per il periodo di soggiorno previsto ottenuto dal residente in Spagna (se il periodo è inferiore a cinque anni).


MANTENIMENTO DEL TITOLO DI DIRITTO DI SOGGIORNO DEI FAMILIARI IN CASO DI MORTE DEL RESIDENTE, DI DIVORZIO O ANNULLAMENTO DELLA PARTNERSHIP REGISTRATA IN RELAZIONE AL TITOLARE DEL DIRITTO DI SOGGIORNO

In caso di morte del cittadino dell'UE residente in Spagna, o in caso di residente lascia la Spagna, o in caso di nullità di matrimonio, divorzio o cessazione dell'unione registrata, ecc, non pregiudica il diritto di soggiorno in Spagna per la famiglia membri se sono cittadini dell'UE.

Ma cosa succede a quei membri della famiglia quando non sono cittadini dell'UE ?:

In caso di morte di un cittadino dell'UE residente in Spagna, il decesso non pregiudica il suo diritto di soggiorno, a condizione che abbia effettivamente risieduto in Spagna, in qualità di familiare, prima della morte del conduttore. La famiglia deve, in questo caso, denunciare la morte alle autorità competenti.

In caso di partenza permanente della residenza dalla Spagna, ciò non deve comportare la perdita del diritto di soggiorno dei suoi figli, o della persona che ne detiene effettivamente la custodia legale, indipendentemente dalla sua nazionalità, a condizione che i bambini vivano in Spagna e siano iscritti a una scuola per finire i suoi studi, fino a quando non finiscono questi studi.

In caso di annullamento del matrimonio, divorzio o annullamento della convivenza, sarà tenuto a comunicare tale fatto alle autorità competenti. Il coniuge / familiare non UE conserverà il diritto di soggiorno se si verifica uno dei seguenti casi:

- Il matrimonio, o la registrazione ufficiale dell'unione, è stato fatto prima di 3 anni dalla data dell'annullamento o della sentenza di divorzio.

- Che il decreto del tribunale, o accordo stragiudiziale, lascia l'affidamento legale dei figli al coniuge / partner extracomunitario.


ALTRE QUESTIONI IMPORTANTI DA CONSIDERARE SULLA RESIDENZA IN SPAGNA: RESIDENZA FISCALE

Se decidi di vivere in Spagna in modo permanente, tieni presente che, se trascorri più di 6 mesi in Spagna, sarai automaticamente considerato "residente fiscale" in Spagna. La conseguenza immediata è quella sarai costretto a dichiarare TUTTI i tuoi beni e redditi universali in Spagna.

Alcuni punti da considerare in relazione alle tasse spagnole come residenti:

  • L'importo minimo esentabile per l'imposta sul reddito è di € 11,200 / anno. Al di sotto di tale importo non devono essere richiesti né dazi né dichiarazioni fiscali.
  • Le pensioni pubbliche non sono considerate per questa tassa.
  • Ma al momento hai, insieme a una pensione "pubblica", una "privata" (da un'azienda, o da una banca, un background di investimento, o altro) o qualsiasi altro reddito (affitto, vendita di un appartamento, ecc. ), in questo caso non è previsto alcun esonero minimo, e devi dichiarare TUTTI gli importi ottenuti da queste fonti, senza alcun tipo di limitazione. In questo caso, l'imposta può variare dal 19 al 24% (dal 2021: 19-24%).

Inoltre, un altro punto importante da considerare è il IMPOSTA PATRIMONIALE. nel momento in cui sei dichiarato residente fiscale in Spagna devi dichiarare tutti i tuoi beni (appartamenti, auto, conti bancari, ecc.), e potresti essere soggetto a tassazione per l'imposta sul patrimonio che tassa fortune superiori a 700,000 euro (800,000 euro nelle Isole Baleari).